Sabato 10 novembre 2018, alle ore 21.00, all’Auditorium Flog di Firenze per la rassegna “Musica dei Popoli” è in programma il concerto della Baro Drom Orkestar + Fanfara Station.

Ad aprire questa incredibile serata saranno due vincitori del concorso musicale MAI IN SILENZIO. La musica contro la violenza di genere:

FRIGO. Nascono a Firenze nell’aprile del 2011, composti da Tony Frigo (voce), Paolo Frigo (chitarra e synth), Elia Frigo (basso) e Enzo Frigo (batteria). Nel 2015 esce Donsusai, primo LP che pone le basi del loro sound cantautorial-electro-pop, registrato e mixato da Francesco Felcini (Le Luci della Centrale Elettrica, Giorgio Canali, Motta), e distribuito da Audioglobe. Nel 2016, grazie alla vittoria al concorso Toscana 100 band, registrano il loro secondo EP, prodotto e mixato da Pietro Paletti (Foolica, Sugar Music). Impegnati in un’intensa attività live, hanno diviso il palco con Elio e le Storie Tese, Meg, Aucan, Marta Sui Tubi, Piotta, NoBraino, Lo Stato Sociale.

FOGG. Polistrumentista e cantautore 26enne, Fogg è una ‘identità misteriosa’ di cui nessuno conosce il volto e del quale nessuna informazione trapela. Arrivato alle semifinali del Rock Contest di Controradio nel 2017, è autore di un raffinato pop contemporaneo piuttosto ballabile, al momento in studio per preparare il disco d’esordio in uscita nei prossimi mesi.

A seguire:

Baro Drom Orkestar è formata da 4 musicisti dalla lunga esperienza, accomunati dalla passione per i ritmi dispari dell’Est e del Sud Europa. Tradizione ed innovazione si mischiano in questo strepitoso ensemble dando vita ad un nuovo ‘genere’ ribattezzato “Power Gipsy Dance”: Klezmer, musica armena, balkan e pizzica salentina si fondono in sonorità trascinanti, con violino elettrico, contrabbasso elettrico, fisarmonica e batteria a sostenere il tutto.
Ma la loro peculiarità è che, oltre ad una serie di canzoni tradizionali completamente rivoluzionate, buona parte del repertorio è dato da loro composizioni originali che contribuiscono ad arricchire il mondo della “Power Gipsy Dance”.

Fanfara Station sono artefici di un dance party creato dal vivo da tre musicisti e due loop station, usate per sovraincidere le tracce proposte e manipolare suoni acustici ed elettronici. Capaci di fondere la forza di un’orchestra di fiati, l’elettronica ai ritmi e ai canti del Maghreb ispirati dal ricordo della banda del padre di Marzouk Mejri, Fanfara Station celebrano l’epopea delle culture musicali della diaspora africana e dei flussi che da sempre uniscono il Medio Oriente al Maghreb, all’Europa e alle Americhe. segue DanceHall by Folie a Deux Dj set.

Per info: http://www.musicadeipopoli.com/

News